Buondì,

Questo natale é stato un natale particolarissimo; in occasione del nostro primo natale da "neosposini" abbiamo preparato il cenone con i familiari.
Bello si', ma faticosissimo. Considerando anche che dovevo tenere testa e far mangiare bene mia mamma (super-cuoca) e mia suocera (altra super-cuoca), eheh. Comunque. E' andata. Si sono saziati tutti, e nessuno ha criticato nulla, anzi. La ricetta più richiesta é stata quella de "La torta delle feste" che ho trovato su una vecchia rivista ed ho rivisitato un attimo adeguando gli ingredienti che piacevano a me.
PS: E' una bomba calorica, vi avverto.

Prima di elencare gli ingredienti, ricordo che io ho usato uno stampo rotondo "classico", di 26 cm di diametro, imburrato ed infarinato.

INGREDIENTI

250 gr farina
175 gr burro
150 gr zucchero
250 gr pasta di mandorla (ho usato il "mandorlito" della dais, che vendono in tutt'italia... dovrebbero!)
3 uova piccole
200 gr di datteri
200 gr di noci
200 gr di cioccolato fondente
mandorle a listelle
1 bustina lievito x dolci (io ho usato quello vanigliato)

OK, avrete capito che effettivamente non é per persone che seguono una dieta. In ogni caso, provatela almeno una volta, ne vale la pena ed é facilissima.

PRELIMINARI

- Preriscaldate il forno a 180°
- Fate sciogliere il burro, io lo faccio sciogliere a bagnomaria, in modo che non si bruci.
- Tagliate i datteri a metà, snocciolateli e tagliateli a pezzetti finissimi.
- Sgusciate le noci (o le nocciole) e spezzettatele
- Spezzettate il cioccolato grossolanamente, non importano le dimensioni.

PRONTI?

Mettete la farina, il burro sciolto, lo zucchero e il lievito in una ciotola amalgamando bene tutti gli ingredienti. Aggiungete quindi le uova e la pasta di mandorla*, sempre amalgamando bene.
A questo punto aggiungete i datteri, le noci, il cioccolato e le mandorle a listarelle, sempre amalgamando, ricordandosi di sbrigarsi, visto che c'é il lievito.

Versate il tutto dentro lo stampo rotondo imburrato, livellate con un cucchiaio, ed infornate a 180° per 45 minuti.

NON VI RESTA CHE ASPETTARE. Volendo, potete lasciare da parte un po' di ingredienti per farcire la torta... io generalmente metto lo zucchero a velo e basta.
Ovviamente se non vi ritrovate i datteri, potete aumentare la quantità di noci o nocciole... insomma, sbizzarritevi. L'uso della pasta di mandorla pero' é fondamentale. Dona una dolcezza unica... mai avevo usato la pasta di mandorla nel fare una torta... solitamente solo per i biscottini.

* Avendo usato io il "mandorlito" della dais, mi sono ritrovata una pasta di mandorla già abbastanza morbita, con una consistenza sofficissima. Se voi trovate la pasta di mandorla "classica" ovvero il panetto duro, spezzettatelo ed eventualmente bagnatelo con un po' di acqua, in modo che possiate lavorare bene l'impasto.


.... fatemi sapere! Buon appetito!!

Torna alla home