INTRO: Quando abbiamo fatto la lista nascita per la primogenita, la commessa ci disse che sarebbe servito sia un passeggino "da passeggio" che un passeggino Trio (quindi una struttura che può montare la cullina, l'ovetto auto e che poi si trasforma in passeggino).
Non capivamo perché, visto che il Trio funge anche da passeggino, e quindi optammo per un passeggino da passeggio super-leggero, dal prezzo irrisorio.

Col tempo, l'esperienza e l'utilizzo abbiamo capito che:
- La struttura del trio è buona, ma aprire, montare e chiudere il passeggino per riporrlo in auto è problematico, se si tiene in braccio il bambino o se fuori piove. Inoltre è molto pesante.
- Il passeggino super-leggero da quattro soldi non cammina se il bimbo pesa più di 8 kg - le 4 ruote fine fine non girano, si piantano... insomma, non c'è verso di fare una normalissima passeggiata.

PERCHE' ABBIAMO SCELTO "TRIP" DI INGLESINA
Nel corso di una "sudatissima" sudata con la mia bimba seduta sul passeggino-giocattolo, ci siamo recate nel negozio per l'infanzia più vicino, per acquistare un passeggino normale.
Ho scelto "Trip" di Inglesina perché doveva soddisfare questi requisiti:

- Il passeggino si deve poter aprire e chiudere in modo rapido e con l'ausilio di una sola mano (e di un piede, eheh).
- Il passeggino deve avere un telaio leggero ed allo stesso tempo resistente
- Il tessuto dev'essere morbido, comodo e resistente (nell'altro la bimba sprofondava!)
- Ci devono essere 4 coppie di ruote, non 4 ruote.
- Il passeggino deve avere il tettuccio parasole removibile
- Lo schienale dev'essere reclinabile in almeno 3 posizioni
- Visto che mantenere i bambini costa - il prodotto deve avere un ottimo rapporto qualità/prezzo
Questi erano i miei requisiti fondamentali per l'acquisto di un nuovo passeggino - ovviamente, ho provato tutti i passeggini esposti di una certa fascia di prezzo (90 - 130 Euro) facendo sedere mia figlia, per vedere anche se il passeggino reggeva il peso, se era leggero e facile da manovrare. TRIP di Inglesina ha battuto tutti.

CARATTERISTICHE:
Il passeggino Inglesina Trip, super-leggero è facile da aprire. Come accessori vengono dati in dotazione il tettuccio parasole removibile (molto ampio!) e la plastica per la pioggia. Nel tettuccio parasole si trova un grande taschino che permette di nascondere la plastica per la pioggia & altri piccoli accessori (io ci ho messo anche le salviette, e all'occorrenza, un pacco di crackers!). Sotto il passeggino è presente un'altro vano porta-oggetti molto spazioso. Infine si trova anche la barra d'appoggio da mettere di fronte al bambino (non so come si chiama in termine tecnico!)

Lo schienale è reclinabile in 5 posizioni, ed il bambino è al sicuro grazie alla cintura di sicurezza a 5 punti (cioè quella che ormai si usa per tutti i prodotti per l'infanzia). Nella struttura leggera c'è anche lo spazio per riporre una bottiglietta d'acqua o una borraccia.
Le coppie di 4 ruote piroettanti sono ottime, scorrevoli e non si piantano facilmente (amenoché non si cammina su di un lunghissimo tratto di strada sterrata......).
E' possibile aprire e chiudere il passeggino con una sola mano e con l'ausilio di un piede. L'operazione è fattibile con il bimbo in braccio.

PREZZO E COLORI: Quando l'ho acquistato io, nel 2012, la versione di TRIP c'era nei colori nero, blu, verde scuro, bordeaux e viola. Io ho scelto il colore blu, visto che dal giorno dell'acquisto a 2 mesi avrei avuto anche un maschietto (e poi dai, blu è unisex!).
Trip mi è costato 109,00 Euro - spesi benissimo. Il passeggino "finto" pagato solo 49,00 euro è finito nel cassonetto della spazzatura davanti al negozio.

LATI NEGATIVI...?
No, non c'è niente che non vada in questo prodotto. Ma se proprio proprio devo andare a cercare qualcosa, allora direi che "mi manca" la pedanetta posteriore, ma al momento dell'acquisto non pensavo che potevo girare con un bimbo nel passeggino e l'altra messa dietro - non è fondamentale, ma se si hanno 2 bambini può essere un accessorio molto comodo.

Torna alla home